Navigare Facile

Storia

La Storia di Siviglia

Un tempo conosciuta come Hispalis, Siviglia fu conquistata e fortificata dall'imperatore Giulio Cesare nel 45 a.C. che le fece assumere il nome di Colonia Iulia Romula Hisparis; fu proprio grazie ai Romani che l'attuale cittÓ rese prosperi i commerci sfruttando in particolare quello dell'olio e che divenne cittÓ principale della provincia romana della Betica.

Al principio del IV secolo venne invasa dai Visigoti, dai Vandali e dagli Svevi fino a quando, nell'VIII secolo, fu conquistata dai Mori di Muza.

Nel periodo musulmano Siviglia, come del resto tutti i maggiori centri dell'Andalusia, visse momenti di grande splendore guadagnando la nomina di civiltÓ tra le pi¨ avanzate a livello europeo; e questa prosperitÓ si consolid˛ intorno al IX secolo sotto l'operato dei Re Mu'tadid e Mu'Tamid (il quale riuscý a conquistare la rivale Cordova) che apportarono alla cittÓ e all'intera regione fama, ricchezza e splendore tali per cui Siviglia giÓ da allora si mise in luce rispetto alle altre cittÓ spagnole.

Accrebbe la sua considerazione il fatto di essere un centro commerciale attivissimo ed emporio internazionale, terra di approdo per quanti fossero attratti dal benessere; ma nel Seicento affront˛ la decadenza dovuta in primis alla crescita di Cadice e del suo porto che ebbe il monopolio degli scambi con il resto del mondo.

Conobbe la peste a metÓ de XVII secolo e l'occupazione francese nell'Ottocento mentre a metÓ del Novecento fu presa dai franchisti; Ŕ questo il periodo in cui Siviglia mantenne il monopolio commerciale del tabacco.